Italian (IT)

Java è un linguaggio di programmazione creato da Sun, ma le sue specifiche sono aperte: ne esistono quindi implementazioni sviluppate indipendentemente, ad esempio da IBM o dal Progetto GNU. In questi tempi sta infatti migrando dalla versione free di Sun Microsystems ad una versione open source sotto licenza GPL, voluta dalla stessa Sun. Questo apre nuovi orizzonti soprattuto nell'integrazione del linguaggio in ambienti linux totalmente open source.

Per amore di completezza e di cronaca, riporto quanto scritto su programmazione.it da Antonino Salvatore Cutrì a riguardo:

IcedTea è il nome di un progetto di integrazione e di sviluppo, lanciato da Red Hat lo scorso giugno, con l'obiettivo di rendere l'OpenJDK — l'implementazione free della piattaforma Java, rilasciata da Sun Microsystems nel corso di quest'anno — usabile ed installabile senza richiedere altro software che non sia coperto dalla licenza GPL.

Questo significa, soprattutto per RedHat che ne sponsorizza direttamente il progetto, la possibilità di includere senza problemi di licenza l'OpenJDK nella distribuzione Fedora.

Sostanzialmente IcedTea mette a disposizione degli sviluppatori la possibilità di compilare il codice sorgente dell'OpenJDK usando il GNU Compiler for Java (GCJ) e prendendo elementi del progetto GNU Classpath per sostituire i tool non free ancora presenti all'interno dell'implementazione open source Java di Sun.

Tratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il linguaggio Java è un linguaggio di programmazione orientato agli oggetti, derivato dal C++ (e quindi indirettamente dal C) e creato da James Gosling e altri ingegneri di Sun Microsystems. Il gruppo iniziò a lavorare nel 1991, il linguaggio inizialmente si chiamava Oak. Il nome fu successivamente cambiato in Java a causa di un problema di copyright (il linguaggio di programmazione Oak esisteva già nel 1991). Java fu annunciato ufficialmente il 23 maggio 1995 a SunWorld. La piattaforma di programmazione Java è fondata sul linguaggio stesso, sulla Java Virtual Machine (JVM) e sulle API. Java è un marchio registrato di Sun Microsystems. Il 13 novembre 2006 la Sun Microsystems ha rilasciato la sua implementazione del compilatore Java e della macchina virtuale sotto licenza GPL. L'8 maggio 2007 SUN ha rilasciato anche le librerie (tranne alcune componenti non di sua proprietà) sotto licenza GPL rendendo Java un linguaggio di programmazione la cui implementazione di riferimento è libera.

Java venne creato per soddisfare quattro scopi:

  • essere orientato agli oggetti
  • essere indipendente dalla piattaforma
  • contenere strumenti e librerie per il networking
  • essere progettato per eseguire codice da sorgenti remote in modo sicuro

Per facilitare il passaggio a questo linguaggio per i programmatori old-fashioned legati in particolare a linguaggi come il C la sintassi di base (cicli, operatori, ...) è stata mantenuta pressoché identica.

In questi mesi spopolano nel web le mappe satellitari del nostro bel pianeta. In prima linea, come sempre, la grande G con GoogleMaps per la versione sito e Google Earth per la versione stand alone. Google non è l'unico però e per il fronte degli sviluppatori Java è disponibile un progetto open source, chiamato GeoTools, che mette a disposizione una serie di librerie per integrare nelle proprie applicazioni proprio queste mappe. Non mi dilungo ulteriormente perché nel sito ufficiale c'è davvero tutto.

http://geotools.codehaus.org/

Page 8 of 8


© 2017 Bruno Tessaro. My life in the web. All right reserved.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.