English (UK)

Ampliare dischi virtuali Vmware

Molti di noi lavorano giornalmente su sitemi virtualizzati oramai e software come Vmware Player girano quotidianamente sui nostri desktop.
Utilizzando Vmware Workstation o smanettando direttamente con il blocco note nei file vmx di configurazione, penso che tutti si saranno accorti che della nostra macchina virtuale è configurabile tutto. Tutto tranne lo spazio dell'hard disk virtuale... In effetti se possediamo la versione ESX server di Vmware il tool vmfsktools ci permette di estendere lo spazio disco, ma la maggior parte di noi non possiede tale software. Vmware non fornisce la possibilità di ampliare nativamente lo spazio gestito dai suoi dischi virtuali vmdk, quindi sembrerebbe una partita persa in partenza.
In parte è vero, ma ogni buon sistemista ha sempre una via di fuga alternativa ad ogni problema. Bisogna abbandonare tutti i concetti di virtualizzazione e nuove tecnologie e ripensare come si faceva dieci anni fa a cambiare un hard disk del proprio desktop di casa senza reinstallare tutto di nuovo. Basta fare un'immagine del disco.
Esistono software come Symantec Ghost o Drive Image che consentono di duplicare uno a uno il contenuto di un hard disk in un immagine e di riversarlo in un disco nuovo così com'è, con tutte le protezioni e i file al posto giusto. Per chi non è avvezzo a spendere soldini per software che userà una o due volte  consiglio vivamente di optare per g4l (Ghost for Linux) una versione open source molto simile al Ghost di Symantec che consente di eseguire egregiamente l'operazione. Basta creare un nuovo disco virtuale dello spazio desiderato.
Scaricare da http://sourceforge.net/projects/g4l il file ISO di g4l
Aggiungere alla configurazione della macchina virtuale attuale il nuovo file vmdk e il CD-ROM che punta all'ISO.
Avviare la macchina virtuale.
Se non è già impostato, settare il boot da CD-ROM dal BIOS virtuale.
Lasciar avviare g4l ed eseguire la clonazione del vecchio hard disk sul nuovo.
Arrestare la macchina virtuale.
A questo punto, modificare nuovamente la configurazione, sostituendo il nuovo file disco con il vecchio ed eliminando il vecchio.
In più togliere l'immagine ISO dal CD_ROM virtuale.
Riavviare la macchina virtuale e... magia il nosto pc si dovrebbe avviare normalmente su un disco con tutti i nuovi GB che abbiamo voluto aggiungere.


© 2017 Bruno Tessaro. My life in the web. All right reserved.